Cover band dei Rolling Stones: Sticky Fingers

Foto dell'evento



Scopri tutte le altre foto.

per le fotografie si ringrazia Diego Bertani.

Rolling Stones I Rolling Stones, o come a loro piace autoproclamarsi "La più grande Rock ‘n Roll band del pianeta", nascono a inizio anni ’60 dall’unione tra Mick Jagger, Keith Richards e Brian Jones, ai quali presto si aggiungono Charlie Watts (batteria), Bill Wyman (basso) e Ian Stewart (piano). La band inizia esibendosi nei primi blues e r&r club di Londra, con un repertorio di cover di brani di Chuck Berry, Muddy Waters, Jimmy Reed e Bo Diddley. Dopo essere finiti sotto l’ala manageriale di Andrew Loog Oldham, un giovane promoter già in contatto con George Martin e i “suoi” Beatles, ed aver perso quantomeno per le esibizioni live il pianista Ian Stewart ("esteticamente non all’altezza"), incidono il loro primo singolo (“Come on” una cover di Chuck Berry) e successivamente Jagger e Richards cominciano a scrivere i brani della band. Ad oggi, i Rolling Stones hanno appena nito di festeggiare con un minitour che presumibilmente continuerà nei prossimi mesi, i loro primi 50 anni di storia costellati da una quarantina di album molti dei quali sono diventati vere e proprie pietre miliari della musica rock, una ventina di tour mondiali e innumerevoli hit leggendarie tra le quali “satisfaction”, “paint it black”, “jumpin’ jack ash”, “gimme shelter”, “miss you”, “start me up”, ecc.. I due leader, Mick Jagger e Keith Richards, sono diventati un punto di riferimento per qualunque musicista, sia sotto l’aspetto compositivo, sia dal punto di vista dell’immagine. Sticky Fingers É luglio del 2006 quando durante il concerto dei Rolling Stones a S. Siro, Stefano e Bardo si incontrano in mezzo alla folla delirante. Gli Sticky Fingers esistono già dal 2001 ma mancano gli ingredienti giusti per ricreare a pieno il sound della “best rock’n’roll band in the world”. Finalmente, ricreata la leggendaria coppia del rock Jagger-Richards, gli Sticky Fingers iniziano a scaldare le piazze e i locali di tutta Italia. Dalla Lombardia alla Sardegna gli Sticky Fingers ripropongono fedelmente in ogni minimo dettaglio gli show degli Stones. Grazie alla compattezza di Andrea Astori alla batteria, il groove di Fabio Mapelli al basso, gli intrecci di Bardo e Matteo Acuto alle chitarre, e soprattutto grazie alla carica di Stefano Florenzano alla voce, gli Sticky Fingers si aermano come la Rolling Stones tribute band italiana di riferimento. Nessun concerto è mai banale: Bardo riproduce fedelmente ogni inconfondibile sfumatura sonora e passionale del re del rock’n’roll Keith Richards, Stefano Florenzano si propone come vera incarnazione di Mick Jagger in tutto e per tutto: le movenze, le espressioni, la vocalità, gli abiti che hanno caratterizzato le performance di Jagger dagli anni ‘60 ad oggi vengono totalmente replicati da un vero animale da palco mai domo. In poche parole è uno show imperdibile! il nostro slogan è: “COME GLI STONES, ECCETTO IL PREZZO!” Locandina Visita anche il sito della band http://www.stickyfingers.it/ per maggiori informazioni. Conferma la partecipazione su Facebook Diventa fan della rassegna Lux on The Rock su Facebook Diventa fan della coverband su Facebook Diventa fan dei Rolling Stones su Facebook